6 motivi per cui le diete non funzionano e cosa fare invece

6 motivi per cui le diete non funzionano e cosa fare invece

Ripensa a quando sei andato a dieta. Forse è stata la scorsa settimana, forse qualche anno fa. Forse stai pensando di avviarne uno in questo momento. Qualunque tipo di dieta fosse, chiediti, ha funzionato? La dieta era sostenibile e mantenibile dopo la fine? Ti ha insegnato come mangiare cibi e sviluppare abitudini che non erano restrittive e autorizzanti? Ti sei sentito soddisfatto e nutrito, pieno e sazio? Probabilmente no, e questo è esattamente il motivo per cui stiamo parlando del motivo per cui la dieta non funziona e di cosa fare invece per raggiungere i tuoi obiettivi di perdita di peso.

Una dieta (del tipo di cui parliamo in questo articolo) è un “programma alimentare temporaneo e altamente restrittivo per perdere peso”. Quando segui una dieta hai limiti, regole e restrizioni a cui aderisci e segui per ottenere un risultato specifico.

Le persone usano le diete più spesso quando non sono sicure di cosa fare per perdere peso che hanno guadagnato. Le persone si rivolgono alle diete forse perché le abitudini e le abitudini alimentari sono fuori controllo e / o potrebbero aver bisogno di perdere peso per un obiettivo specifico, come indossare un costume da bagno o indossare l’abito da sposa.

In definitiva, i nostri corpi non dovrebbero essere soggetti a limitazioni caloriche o a dieta per un lungo periodo di tempo. La dieta si spegne o shhh è l’intuizione naturale dei nostri segnali di fame, che prevale quando abbiamo fame e quando non lo siamo.

Quando seguiamo le diete, ci viene detto quando mangiare, quanto e di cosa. Ma cosa succede se vogliamo qualcos’altro o non abbiamo fame in quel momento? Uh Oh! DOBBIAMO mangiare ciò che è programmato, quindi invece di ascoltare il nostro corpo, ascoltiamo la dieta e iniziamo a superare la fiducia in noi stessi e l’intuizione naturale che abbiamo.

Se stai cercando una perdita di peso a lungo termine, una dieta non è nel tuo migliore interesse. Entriamo in alcuni dei motivi più concreti per cui le diete non funzionano.

Se non stai approfondendo i motivi per cui sei in sovrappeso o le abitudini che hai, neanche una dieta lo farà. Quando sei impegnato a concentrarti su come seguire perfettamente la dieta, in realtà non stai guardando dentro di te il motivo per cui mangi troppo o troppo poco, il che alla fine ti ha portato dove sei. La colpa non è sui carboidrati, ma sui comportamenti appresi dalla cultura della dieta. [R] Allora perché la dieta non funziona per dimagrire? Perché producono risultati insostenibili.

Pensa a una volta in cui ti sei messo a dieta, hai perso peso, ti sei sentito benissimo, la dieta è finita, sei tornato alla tua vita normale e la volta successiva pensi di sapere che sei tornato al tuo peso iniziale e ti senti più scoraggiato di mai. “Immagino di dover ricominciare la mia dieta” pensi a te stesso. La tua dieta non ti ha insegnato nient’altro che come limitare – non ti ha insegnato come vivere la tua vita, amare la tua vita e farlo con un peso sostenibile.

SOMMARIO: Perché le diete non funzionano : la perdita di peso ottenuta seguendo una dieta restrittiva non è sostenibile. Significa che non riescono a insegnarti come mantenere la perdita di peso dopo che l’obiettivo è stato raggiunto o dopo che la dieta è finita.

Guarda, ecco un fatto duro e freddo sul perché le diete non funzionano: quasi il 60% delle persone che seguono una dieta riacquista più peso quando finisce la dieta di quanto ha perso in primo luogo. [R] Parla di sconfiggere! Forse una dieta ha funzionato per te in passato e questo è fantastico, non stiamo cercando di minimizzarti qui.

Perché le diete non funzionano? Ogni persona ha un “set point” geneticamente determinato per il proprio peso da adulto. [ R ] Sfortunatamente, per la maggior parte delle persone, le diete non funzionano e quando le persone seguono una dieta dopo la dieta, il tasso di perdita di peso in realtà rallenta o si interrompe del tutto. Quindi pensi a te stesso “deve esserci qualcosa di sbagliato in me, devo ridurre di più” o cadere nella mentalità del “perché dovrei anche provare, non succederà nulla”, il che porta a mangiare troppo o troppo poco. In tal modo, le diete ti fanno aumentare di peso nel tempo, piuttosto che insegnarti a mantenere il peso una volta perso, supportando il set-point naturale del tuo corpo.

SOMMARIO: Il modo migliore per trovare il set point del tuo corpo è lasciare andare il controllo sul cibo e il tuo corpo e sintonizzandoti invece con i segnali naturali del tuo corpo su cosa, quando e quanto mangiare.

6 Reasons Why Diets Don’t Work And What To Do Instead - Swolverine

Se hai limitato il cibo e non mangi insieme ai tuoi segnali di fame naturali, come quando hai fame o quando sei sazio, ci sono ormoni specifici che si attivano progettati per farti mangiare. [R] Quando ti dici ripetutamente di “no”, le voglie di cibi specifici diventano più forti e persino trasformano il cibo in “frutto proibito” creando una mentalità simile alla dipendenza nei suoi confronti. Le diete restrittive creano voglie e quando resisti al cibo finisci per desiderarlo di più.

Mangiando cibi che ci piace rilasciare dopamina, l ‘”ormone della felicità” nel cervello responsabile dei sentimenti di piacere e ricompensa. [R] Questo è il motivo per cui le diete non funzionano. Quando resistiamo ripetutamente a questa liberazione dal seguire una dieta rigorosa, le voglie diventano più forti e il desiderio di rilasciare quell’ormone del piacere aumenta. Hai mai sabotato la tua dieta mangiando una vaschetta piena di gelato, un intero sacchetto di patatine di dimensioni familiari o un doppio hamburger di formaggio doppio dal tuo hamburger locale? Questo è il motivo.

La dieta yo-yo e la dieta a lungo termine compromettono questi percorsi dopaminergici che regolano i sistemi responsabili della regolazione della sensibilità, del condizionamento e del controllo della ricompensa. [R] L’eccesso di cibo e la sottovalutazione costanti compromettono queste funzioni, creando forti prese, desideri e voglie per i cibi che ripetutamente diciamo a noi stessi che non possiamo avere mentre seguiamo diete restrittive.

SOMMARIO: invece di limitare, consigliamo la moderazione. Puoi avere la tua dieta, dimagrire, così come avere la tua torta e mangiarla anche tu, che tu ci creda o no.

Invece di trovare uno stile di vita sostenibile per te, con i cibi che ti piacciono e l’aspetto sano per te e il tuo corpo, le diete ridefiniscono cos’è il cibo, cosa fa e prevale sulle tue intuizioni naturali. [R] Invece di imparare a nutrirti, impari a privarti, in uno yo-yo costante avanti e indietro focalizzato sulla perdita di peso piuttosto che sulla salute generale, spinto da una costante insoddisfazione del tuo corpo. [R] Questa è indicata come “ insicurezza alimentare y”, un’incertezza, mancanza o incapacità di mangiare regolarmente cibo sano in modo sicuro e socialmente accettabile, in relazione alle dimensioni del corpo e agli obiettivi estetici . [R]

Attualmente negli Stati Uniti, il 35% degli adulti e il 17% dei giovani sono obesi e il 14% delle famiglie soffre di insicurezza alimentare. [R, R] Le insicurezze alimentari possono causare diete sbagliate, cattive relazioni con gli alimenti, pesi malsani e hanno effetti negativi sulla salute generale, che sono spesso i motivi principali per cui le persone si rivolgono alle diete in primo luogo e perché le diete non funzionano – perché non hanno mai imparato a mangiare intuitivamente per il proprio corpo e per il proprio obiettivi. [R] In definitiva, le diete ridefiniscono e danneggiano il tuo rapporto con il cibo.

SOMMARIO: Se hai imparato a dieta e non a mangiare per il tuo corpo e il tuo stile di vita, non sei solo. Concentrati sul nutrimento del tuo corpo e su come ti senti per ottenere risultati di perdita di peso più duraturi e sostenibili.

Le diete ipocaloriche e restrittive di calorie creano una risposta allo stress nel corpo. Questa risposta allo stress aumenta i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, l’insulina e la leptina in modo errato a causa dello stress cronico. [R] Ciò contribuisce al desiderio di “cadere dal carro” e rovinare l’intera dieta consumando troppo cibo che non è nella dieta o che non rientra nel totale calorico giornaliero.

In definitiva, questo porta a un aumento dell’assunzione di cibo e all’accumulo di grasso viscerale. Quando il corpo è sotto stress sistemico cronico, i tentativi falliti di diete e restrizioni alimentari diventano più predominanti e aumentano il valore di ricompensa delle voglie e degli alimenti che potresti mangiare regolarmente.

SOMMARIO: Perché le diete non funzionano le diete restrittive caloriche creano una quantità inutile di stress cronico e sistemico all’interno del corpo contribuendo al costante push-pull della dieta yo-yo.

“Ci è stato insegnato che abbiamo bisogno di piccoli corpi per le grandi vite, ma la paura della pienezza ci manterrà solo vuoti

La cultura della dieta danneggia le persone di tutte le taglie. La cultura della dieta ci viene fornita da quasi tutti i media; dalle notizie ai social media, dalle riviste ai festival a cui siamo costantemente esposti. Le diete alimentano la cultura della dieta, che è la convinzione o il sistema ideale che si concentra su e valorizza il peso, la forma, le dimensioni, il benessere, la salute e l’individualità. [R]

Anche se hai imparato una manciata di ragioni per cui le diete non funzionano, la cultura alimentare manipola le informazioni per dire che le diete riguardano la salute e non la diminuzione della salute in nome della perdita di peso. “Perdere peso con ogni mezzo necessario” ti suona un campanello? Dovrebbe.

L’ideale sottile che è presente nella nostra società causa una profonda quantità di disturbi dell’immagine corporea, con un impatto negativo sulla nostra patologia, bisogni e desideri alimentari naturali. [R] Ti sei mai chiesto perché continui a comprare una nuova dieta, un nuovo libro di dieta o prodotti dietetici? È perché non funzionano: ti vengono venduti prodotti progettati per deluderti.

Se ti stai ancora chiedendo perché le diete non funzionano, credici, il modo migliore per migliorare la tua vita, la tua felicità e il tuo corpo non lo è t dalla dieta. È sviluppando nuove abitudini che sono gestibili e sostenibili per e il tuo stile di vita , non per il “tu” e “lo stile di vita” che qualcun altro ti dice che dovresti avere.

SOMMARIO: Se hai fallito una dieta, non si tratta di te. Non c’è niente di sbagliato in te, non sei rotto, o condannato o rovinato.

Ormai sai che le diete non funzionano. Hai ottenuto alcune risposte a domande aperte che hai avuto nel corso degli anni sul motivo per cui hai ripreso peso, perché diete specifiche non hanno funzionato per te e perché non funzioneranno per te andando avanti indipendentemente da quante volte che ci provi. Ma cosa fai? Vuoi comunque perdere peso e tenerlo a bada per sempre, ma non sai da dove cominciare, come avere un rapporto con il cibo o come ti sembra la “salute”.

Concentrati sull’interno e l’esterno seguirà

Ecco una dura verità: se non sei abbastanza bravo ora, non lo sarai mai. La dieta non è una porta per l’autoaccettazione. In realtà è uno dei modi migliori per non accettare, abbracciare o potenziare te stesso. Guarda, il tuo valore non dipende dal mangiare cibi “buoni o cattivi” e la tua autostima non migliora o diminuisce a pesi diversi. La tua vita ei tuoi piani non dovrebbero dipendere da ciò che dice la bilancia e le probabilità sono, se basi la tua vita sul tuo peso e sul tuo obiettivo di peso, non sarai mai felice, godendoti veramente la vita mentre sei nel mezzo.

Invece di concentrarti così tanto sull’esterno del nostro corpo e sulle nostre apparenze, ti incoraggiamo a concentrarti sull’interno. Cosa ti rende felice? Cosa ti rende soddisfatto, potenziato o realizzato? Come puoi massimizzare questi comportamenti per consentirti di essere più attivo, più soddisfatto e per creare una vita più piacevole?

CONSIGLIATO: Lo stack di integratori dimagranti

Riduci il dialogo interiore negativo

Il dialogo interiore negativo è come il veleno che gocciola da un tubo, erodendo la tua salute e i tuoi sforzi per perdere peso. Ogni volta che dici qualcosa di negativo nella tua mente, il tuo corpo lo sente. Queste voci provengono spesso da altri, siano essi familiari, amici, social media o la nostra società ossessionata dalla cultura della dieta. Li interiorizziamo, li adottiamo, inducendoci a credere che siano le nostre verità, creando falsi standard con cui ci sentiamo misurati.

La vergogna e l’autocritica influenzano i comportamenti di gestione del peso in modo altamente negativo. Lo stigma del peso può essere associato a sentimenti di inferiorità, vergogna e autocritica [R – R]. La vergogna e l’autocritica sono associate a depressione [R], insoddisfazione dell’immagine corporea [R, R], abbuffate [R] e obesità [R]. Se lasciato senza indirizzo, questo veleno può riempirci e diventare la nostra realtà, l’unica visione che vediamo e ascoltiamo quotidianamente.

“Grida a tutti coloro che imparano di nuovo chi sono dopo aver creduto per tutta la vita che perdere peso fosse tutto ciò che avevano da offrire al mondo”

Smetti di concentrarti sulla perdita di peso

Stabilire abitudini sane che alimentano la salute di tutto il corpo, indipendentemente dal fatto che portino a un cambiamento di peso, è la chiave per guadagnare la vita invece di perdere peso. Invece di seguire diete, allenamenti e tendenze, che ne dici di prendere un paio delle tue abitudini e capire come puoi migliorarle, una per una?

Quando smetti di concentrarti sulla perdita di peso e invece ti concentri sul guadagnare la vita, puoi trovare salute e felicità in ogni dimensione, indipendentemente da dove sei diretto. C’è molto di più che adeguarsi a uno standard sociale quando ti concentri su ciò che ti rende veramente sano e felice, dall’interno verso l’esterno.

Muovi il tuo corpo regolarmente

Nessuno è mai andato a fare una passeggiata, ha fatto un allenamento o ha giocato con i propri figli e poi ha detto: “amico, mi sento malissimo!”. Il corpo beneficia del movimento e, se non ti muovi, il tuo corpo sarà triste e si vedrà. Soluzione così facile? MOSSA! Non hai bisogno di un piano elaborato, un nuovo abbonamento a una palestra e 6 paia di leggings costosi. Non hai bisogno di six pack abs e per essere in grado di sollevare un sacco di peso. Hai solo bisogno di aumentare la frequenza cardiaca, sudare, ridere un po ‘e muoverti. Punta a 30 minuti di aumento della frequenza cardiaca e sudorazione, 2-3 volte a settimana, e rendili una priorità.

Abbandona definitivamente la dieta

Invece di seguire uno schema alimentare restrittivo, dai un’occhiata al cibo che mangi ogni giorno. Come puoi prendere una decisione migliore? Se mangi bagel, invece di mangiare un semplice bagel, sostituiscilo con un bagel integrale. Se bevi bibite gassate, sostituiscile con una bibita dietetica o con acqua gassata. Se acquisti il ​​pranzo tutti i giorni, perché non preparare un pasto semplice e portarlo al lavoro tutti i giorni? Se non mangi verdure, perché non preparare un frullato di frutta e verdura a colazione invece di un panino alla cannella del panificio locale?

In tal modo, inizierai a stabilire uno stile di vita che funzioni per te e i tuoi obiettivi, piuttosto che seguire una dieta pensata per qualcun altro. Noterai anche che ti senti meglio con piccoli miglioramenti a ciò che già fai. Non hai bisogno di una revisione, hai bisogno di un miglioramento costante e costante.

Ottieni un coach per l’alimentazione e lo stile di vita

Se non sai da dove cominciare, invece di annaspare, ti consigliamo di lavorare con un coach di nutrizione e stile di vita. Se stai cercando di riappropriarti della tua salute, alimentare il tuo stile di vita, imparare come avere un rapporto con il cibo e come stare in salute dall’interno, la quantità di informazioni che puoi ottenere da un’esperienza di coaching 1: 1 è insostituibile. Certo, Internet è pieno di informazioni, ma è pensato per te e il tuo stile di vita? No, probabilmente no.

Lavorando con un coach riceverai una guida per prendere decisioni nutrizionali e alimentari da un luogo di fiducia in te stesso e intuizione, con i tuoi obiettivi e attitudini individuali in mente. Esaminando il tuo stile di vita, i cibi, le abitudini e le mentalità attuali, il tuo piano non solo ti consentirà di ottenere le maggiori possibilità di successo per i tuoi obiettivi a breve termine, ma ti consentirà anche di pianificare e mantenere a lungo termine. Che tu stia cercando di perdere peso, stare in salute o fare tutto, il coaching potrebbe essere la cosa più logica e di impatto che tu abbia mai fatto per te stesso.

La gestione del peso consiste in due diverse fasi: raggiungere la perdita di peso e mantenere la perdita di peso. [R] Questo è il motivo per cui le diete non funzionano. Le strategie che funzionano per iniziare la perdita di peso potrebbero non essere efficaci per mantenere il peso fuori e viceversa. Quindi, quando si sceglie una dieta dimagrante, nessuna dieta può essere adatta a tutti. In definitiva, le diete dimagranti dovrebbero essere personalizzate, non programmi, libri e modelli di stampini per biscotti con un approccio globale “progettato per chiunque e per tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

powered by 2020